Titus Kaphar, Holy Absence – assenze attive

 

La finzione della rappresentazione

Titus Kaphar (nato nel 1976 a Kalamazoo, Michigan) crea delle opere che interagiscono con la storia dell’arte appropriandosi dei loro stili e mezzi. All’interno della serie di dipinti classici ripresi dall’artista troviamo due opere in cui viene effettuata dall’artista un’originale reinterpretazione del tema religioso, secondo cui non è più la presenza divina ma l’assenza divina a fare da protagonista. Continue reading “Titus Kaphar, Holy Absence – assenze attive”

Cindy Sherman e la Madonna col Bambino

La storia è qualcosa di inventato

Cindy Sherman, Untitled #216, 1989, C-print, 221,3 x 142,6 cm
Cindy Sherman, Untitled #216, 1989, C-print, 221,3 x 142,6 cm

La fotografa americana Cindy Sherman è nota per l’utilizzo di se stessa come soggetto delle sue fotografie. Detto questo, le sue opere non sono autoritratti in senso tradizionale, poiché adotta diverse personae (dal latino per le “maschere” utilizzate nel dramma) utilizzando il trucco, ponendo fondali elaborati e indossando un abito di fantasia. Continue reading “Cindy Sherman e la Madonna col Bambino”