Leòn Ferrari e l’Inferno sulla Terra

La passione occidentale per la crudeltà e il crimine

L’artista argentino Leòn Ferrari ha plasmato nelle sue opere concetti come la guerra, la religione, il potere e il sesso, attraverso pitture e sculture elaborate con diversi materiali.

Sulle sue opere si sono scagliate le feroci critiche della Chiesa Cattolica, anche dello stesso Papa Bergoglio che nel 2007 ha definito la sua esposizione “una vergogna” per la città di Buenos Aires.

Leòn Ferrari, Grattugia Cristo
Leòn Ferrari, Grattugia Cristo

Nel 1965 León Ferrari ha presentato la figura del Cristo crocifisso sulle ali di un aereo da guerra statunitense, sotto il titolo La Civiltà Occidentale e Cristiana. L’opera e la personalità dell’artista hanno segnato in modo decisivo l’arte argentina.

Leòn Ferrari, La Civiltà Occidentale e Cristiana
Leòn Ferrari, La Civiltà Occidentale e Cristiana

Leòn utilizza disegni del XIX secolo, l’inferno della Divina Commedia, registrati da Gustave Doré o scene del giudizio universale insieme a evocazioni del nazismo, reinterpretandoli con l’obiettivo di mostrare le scure connessioni tra repressione religiosa e politica.

Leon Ferrari
Leon Ferrari

Per l’artista l’Inferno che verrà, di cui narrano le pagine bibliche, si è già compiuto e si compie sulla Terra: le guerre di conquista, i bombardamenti sulle popolazioni civili, la persecuzione del diverso, la tortura, le nostre dittature e i suoi campi di sterminio sono la prova irrefutabile che quell’orrore non si scrive in un tempo futuro ma nel presente. 

Leon Ferrari
Leon Ferrari

Dalle sue sculture, oggetti, disegni, saggi, Ferrari ha criticato come pochi artisti la passione occidentale per la crudeltà e il crimine. Le sue lamine testimoniano quella ossessione che per lui ha assunto le forme di una “pedagogia critica”, necessaria per capire la storia delle barbarie in Occidente, in cui uno dei capitoli è stato scritto in chiave latinoamericana dalla dittatura argentina. 

Leòn Ferrari, dalla serie Nunca Más (Mai Più)
Leòn Ferrari, dalla serie Nunca Más (Mai Più)

Di fatto, i governanti del regime militare argentino sono stati anche questi oggetti della sua opera, ritratti come nazisti, tra cui la celebre immagine del volto di Hitler nascosto dietro la Casa Rosada, dove si può vedere il governante di fatto Rafael Videla.

Leòn Ferrari, Hitler Videla
Leòn Ferrari, Hitler Videla

Riferimenti:

BBC

Info341

Cosmosuba

 

Comments

comments