La Madonna di JUFE

Innovativi modi di concepire la figura della Madonna

JUFE, l’acclamato muralista portoricano, ci propone una versione del tutto originale della Madonna con Bambino.

Nell’opera infatti la Vergine Maria e Gesù Cristo sono rappresentati coi volti con le sembianze di ghepardi, mentre il corpo di entrambi ha invece sembianze umane. Al posto del capretto che caratterizza di norma la rappresentazione cristiana vi una strana creatura dal corpo di capretto e il volto di uccello. 

Jufe, La Pandilla "Madonna"
Jufe, La Pandilla “Madonna”

I personaggi che compongono la scena di dispongono in una composizione centrale e simmetrica che si distacca e spicca dal fondo realizzato con una tinta rossa, dorata o argentata. Il fondo piatto si distacca inoltre dall’elaborata ricerca effettuata dall’artista sulle figure. Esaminando più da vicino l’opera, è infatti possibile distinguere una finissima e raffinata trama data da leggeri tratti ce si incrociano plasmando le forme dei tre personaggi.

Jufe, La Pandilla "Madonna" (dettaglio)
Jufe, La Pandilla “Madonna” (dettaglio)

L’artista ha inoltre partecipato alla prima edizione del Board Dripper Street Art Festival in Queretaro, Mexico. In quest’occasione l’artista ha realizzato una sorta di Madonna di cui l’unico parte che rimane visibile è il velo, in quanto l’aureola e il volto sono scomparsi, lasciando solo un tono nero e uniforme in corrispondenza di queste forme.

JUFE, Senza titolo
JUFE, Senza titolo

Il velo, che sembra porsi quale soggetto principale dell’opera, è invece trattato in modo curatissimo con una fitta trama di linee che sembrano rimandare ai modi dell’optical art.

 

JUFE, Senza titolo (dettaglio)
JUFE, Senza titolo (dettaglio)
JUFE, Senza titolo (dettaglio)
JUFE, Senza titolo (dettaglio)

Riferimenti:

Streetartnews2

Streetartnews

Comments

comments