Barbie, La Religione di Plastica

Scandalo per le opere di Pool Paolini e Marianela Perelli 

Pool Paolini e Marianela Perelli, Ken Gesù crocifisso
Pool Paolini e Marianela Perelli, Ken Gesù crocifisso

“La religione è davvero così di plastica che si può ridurre la devozione a oggettistica?”. E’ quanto si legge in un editoriale del Sir, il Servizio Informazione Religiosa che condanna l’opera di due artisti argentini, Pool Paolini e Marianela Perelli, che hanno realizzato, per una mostra prevista in Argentina, delle Barbie in versione Madonna e Ken in versione Gesù. 

slide_370448_4273190_compressed
Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie Vergine

Le foto delle opere hanno già fatto il giro della Rete: in tutto ci sono 33 modelli nei quali Barbie e Ken rappresentano figure della religione cattolica, buddhista e di altri personaggi legati al sacro. Tra questi troviamo la Barbie Vergine, Madonna di Fatima, Madonna con Bambino e Ken Gesù (anche crocifisso).

Pool Paolini e Marianela Perelli, Virgen Aparecida
Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie Virgen Aparecida

“Abbiamo iniziato a lavorare sulle tematiche religiose dopo un viaggio in Messico – hanno sottolineato i due artisti in un’intervista al quotidiano Cruz del Sur – dove dappertutto c’è una religione molto ibrida mescolata al paganesimo e alle divinità indigene: tutto ciò ci ha portato a creare i nostri santi”.

Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie Vergine di Guadalupe
Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie Vergine di Guadalupe

Gli artisti comunicano inoltre di aver ricevuto richieste di commercializzare il prodotto sia in Argentina, che in Cile, Spagna ed Inghilterra. Le bambole, però, non sono state pensate per la vendita all’ingrosso, e così “esiste un solo esemplare per ciascun pezzo”.

Pool Paolini e Marianela Perelli, Ken Gesù
Pool Paolini e Marianela Perelli, Ken Gesù Sacro Cuore
Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie 7 Dolori di Maria
Pool Paolini e Marianela Perelli, Barbie 7 Dolori di Maria

Le opere sono state attaccate con forza dalla Chiesa e da molti considerate di cattivo gusto. Probabilmente non si può parlare esattamente di buon gusto… ma non si può neanche dire che il cattivo gusto sia una cosa completamente estranea al merchandising cattolico (Negozio Ufficiale di Padre Pio). Non essendoci inoltre feriti o morti per la realizzazione di queste opere non dovrebbe di certo essere il principale motivo di scandalo.

Roma, Lecca-lecca di Papa Francesco
Lecca-lecca di Papa Francesco, Roma, 2016

Riferimenti:

Rainews

Huffingtonpost

Ilgiornale

 

 

 

Comments

comments